The Tomorrow People – Season 1 Ep. 1 e 2

ttp1

Mi sono trovato di fronte alle prime due puntate di The Tomorrow People quasi per errore. Erano nel palinsesto notturno di Italia 1 (credo) di qualche giorno fa, ed io ero in uno di quei classici momenti di insonnia, durante i quali uno cerca di intontirsi il più possibile con i peggiori canali del digitale terrestre (si, perfino Real Time…).
The Tomorrow People, per chi non la conoscesse, è una serie americana che tratta il tema dell’evoluzione umana (o della mutazione, dipende dai punti di vista). Al contrario di altre serie però (tipo Heroes), la mutazione/evoluzione è generale ed omogenea, e non personale. Ovvero, invece di sviluppare poteri differenti in base alla persona, tutti i Tomorrow People sviluppano tre poteri speciali specifici, chiamati anche Tre T: telepatia, teletrasporto e telecinesi.
Nonostante il genere mi sia di solito molto gradito, devo ammettere però che questo inizio di serie non mi ha entusiasmato particolarmente. Il plot non è di certo originale (del resto la serie a quanto pare è anche un remake di una vecchia produzione inglese), e molti sono i riferimenti alle vicende del famoso gruppo di mutanti nati in casa Marvel, gli X-Men. In una delle scene della prima puntata infatti, uno dei membri dei Tomorrow People, si riferisce alla propria razza come Homo Superior, termine già conosciuto appunto dalla serie Marvel. Il padre del protagonista Stephen Jameson, prima di sparire era alla ricerca di un luogo che potesse accogliere tutti loro, tenendoli lontani dai normali umani che chiaramente non li vedono di buon occhio (Genosha?!).
Immancabile quindi un’organizzazione segreta che si muove per eliminare questo “abominio” della razza umana, e che stavolta prova ad avere un nome figo (si, credici…): Ultra. Qui, come Heroes insegna, gli Ultra utilizzeranno individui dotati degli stessi ttp2poteri per eliminare la loro minaccia, arrivando per giunta ad assoldare il nostro eroe.
Non mancano nella storia i classici risvolti da soap opera, perché ci sono due piccole cose che ancora non vi ho detto. Cara Coburn, la ragazza che con la telepatia contatta Stephen e lo porta dai Tomorrow People, ammette di avere con lui un “collegamento speciale”, ma da quanto si vede, dovrebbe essere impegnata con John Young, altro componente del gruppo. A mettere la ciliegina sulla torta, successivamente si scopre che Jedikiah Price (Jedikiah?! Ma veramente?! Ma chi li sceglie i nomi?!), personaggio a capo della Ultra, si presenta a casa di Stephen con il titolo di zio, sfruttando il presunto legame per tirarlo tra le proprie fila. Ovviamente, partirà così un doppio gioco che non sarà del tutto compreso dai simili dei Tomorrow People, portando con sé tutte le conseguenze del caso.
Le fasi dell’eroe quindi si susseguono velocemente, passando in un attimo dall’inconsapevolezza iniziale, al rifiuto del proprio essere, per poi culminare a stretto giro nella presa di coscienza di avere tra le mani un fine molto più grande. Si spera quindi in qualcosa di meglio nei prossimi episodi, perché se la premessa è questa, è piuttosto piatta e poco originale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...