Agents of S.H.I.E.L.D. – Season 1 Ep. 1 e 2

Il tempo libero non è mai tanto, ma quando si tratta di qualcosa che viene fuori dalla casa delle meraviglie, il tempo “s’ha da trová”.
Avevo sentito dire in giro che la serie non fosse poi male, ma non c’era un vero proprio giubilo generale. Dal canto mio devo ammettere che con argomenti del genere non sono del tutto imparziale, quindi cercate di apprezzare lo sforzo.
marvel2L’intro della prima puntata ammetto che mi è piaciuto molto. Lascia presagire che molto probabilmente ne vedremo delle belle, ed infatti si comincia fin da subito.
Da quanto viene fatto capire dalle prime scene, l’agente Coulson non è realmente morto ai tempi di The Avengers, e questo si capisce a pieno esattamente quando lui viene fuori da un angolo buio della stanza, e visto che in giro non c’è traccia di Rick Grames, si potrebbe supporre che il personaggio non sia uno zombie. Forse è tutto vero, e Coulson non è morto, o forse si e quello che vediamo è solo un clone dell’originale che ai tempi perseguitava il nostro genio, miliardario, filantropo che risponde al nome di Tony Stark nel primo Ironman. Si cerca quindi di lasciare un po’ d’ombra intorno a quello che gli è successo dopo New York, un velo di mistero su cui Maria Hill invece sembra sapere molto più, e qui veniamo al punto cruciale del primo episodio.
Maria Hill, interpretata anche qui da Cobie Smulders, attrice canadese che la maggior parte ricorda esclusivamente per il suo ruolo della zia Robin in How I mer your mother. Bellissima per l’amor di dio, ma nei panni di Maria Hill io ce la vedo come vedrei il Gabibbo nel ruolo di Batman… Non me voglia Federica De Bortoli, doppiatrice delle varie interpretazioni di Cobie legate alla Marvel, ma nemmeno il timbro di voce mi sembra appropriato al personaggio. Questo perché marvel1ognuno di noi tende ad inventare ed assegnare una voce ai personaggi dei fumetti o dei libri che legge, e Maria Hill, che è indubbiamente una donna forte, dura e tutta d’un pezzo, dovrebbe avere una voce che la rispecchi in questi tratti particolari.
Chiaramente la prima puntata è solo introduttiva, e punta principalmente a formare la squadra di agenti che saranno agli ordini di Coulson in queste avventure. Da qui, si farà presto ad arrivare ai primi disaccordi, che i membri cercheranno di appianare invece nell’episodio successivo grazie al ritrovamento di un oggetto non identificato ed alle prevedibili conseguenze. E prevedibili sono anche gli avvenimenti che ci sono dati da vedere durante questi primi novanta minuti circa, perché se escludiamo parte dell’operato del redivivo agente, gli altri faranno esattamente quello che ci si aspetterà qualche momento prima.
In ogni caso, per ora, resto fiducioso nella serie (ve l’ho detto che non sono imparziale no?!), che spero più avanti porti al suo interno la presenza di personaggi un po’ più “impegnati ed impegnativi”, rispetto ad una Maria Hill “responsabile delle risorse umane” che fa un colloquio, e ad un Nick Fury “arredatore di interni”. Mahalo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...