14/03/2014 Giornata mondiale del sonno e Vanity Fair mi prende per il culo…

Questa mattina, una mia amica/collega, mi ha passato un link che riportava un articolo della versione online della famosa rivista Vanity Fair, che come dice Wikipedia, è un periodico di costume, cultura, moda e politica. L’articolo, è questo qui:

Vanity Fair: Giornata mondiale del sonno.

Capirete che per uno come me che stanotte si è svegliato alle 3 e mezzo e non si è più riaddormentato dopo incubi, agitazione, tachicardia e chi più ne ha più metta, la cosa può palesemente essere scambiata per una grande grossa presa per il culo (ovviamente mi riferisco all’articolo, non all’azione di avermelo passato eh…).
Leggo l’articolo, e scopro che secondo loro “12 milioni di italiani hanno problemi di vario tipo: si svegliano in piena notte, prendono sonno tardi, accusano momenti di sonnolenza durante il giorno”, come se questo dovesse rincuorarmi e farmi dormire tranquillo. Ed infatti il mio primo pensiero è stato: “Oh! Ma dai!! In Italia ci sono altri 11 milioni 999 mila 999 cretini che non riescono a dormire la notte!! Quindi non sono il solo! Ora si che sono più tranquillo!!!”.
L’articolo poi, esordisce così:

Ti senti poco in forma? Hai bisogno dell’ennesima tazzina di caffè per tenere gli occhi aperti? Potrebbe essere un caso, certo. Zero allarmismo: capita all’80 per cento dei connazionali.

Potrebbe essere un caso? Zero allarmismo? Io mi sono svegliato alle 3 e mezzo questa mattina, ma quale caso? Io me allarmo e me’ncazzo come e quando me pare, perché le sei ore di sonno che dite siano la soglia minima per non parlare di insonnia, io me le faccio tranquillamente, in due/tre giorni, con calma, ma le faccio… Quindi se a prima mattina me venite a fa sti pipponi, io ve accolgo con nonchalance con una roncolata in faccia… Ma passiamo invece a parlare ed a mettere in esame i loro “consigli” per avere un sonno proficuo, senza interruzioni e rigenerante.

1 – Stabilire un orario preciso per andare a letto e per svegliarsi: come se io non avessi un cazzo da fare tutto il giorno e sia libero di decidere come dove e quando andare a dormire o svegliarmi la mattina… vabbé, passiamoci sopra ed andiamo avanti…
2 – Se fate riposini nel corso della giornata, non superate i 45 minuti nell’arco delle 24 ore: riposini nel corso della giornata? Al contrario, evidentemente, di quello che fate voi (visto anche la foto che avete allegato a questo insonnia1“consiglio”), io durante la giornata lavoro. LA-VO-RO. E mi ci faccio/fanno il culo anche. Ci sono giorni che non ho il tempo di andare a pisciare, figuriamoci di farmi “il riposino” di 45 minuti… Ma andate a ca***e…
3 – Evitare l’eccesso di bevande alcoliche a partire da quattro ore prima di andare a dormire. E non fumate: fumare non fumo, grazie al cielo ho smesso, e non faccio uso di alcol tutti i santi giorni, e non mi cambia un kaiser, quindi non venite a spararmi ste cazzate.
4 – Caffeina: no a partire da sei ore prima del letto. Si parla di caffè, tè e molte altre bevande, così come la cioccolata: idem con patate come il punto precedente. L’ultimo caffè, male che vada, lo piglio alle 16, non bevo té o altre bevande non meglio specificate e non sono un assiduo consumatore di cioccolata, avete altre minchiate da dire?! Evidentemente si…
5 – Evitate cibi pesanti, speziati o a eccessivo contenuto di zuccheri a partire da quattro ore prima di andare a dormire. Uno snack leggero può però andar bene: e certo! Come se mangiassi l’impepata di cozze prima di mettermi a letto, o 7 chili di peperoni arrosto tutti insieme…
6 – Fate esercizio regolarmente ma non prima di infilarvi sotto le coperte: ok, e fin qui ci siamo, ma me pare una cosa piuttosto banale no?!
7 – Usate letti confortevoli e rilassanti: ma dai?! Ed io che per conciliare il sonno stavo dormendo su una panca di legno stile cella di isolamento ad Alcatraz… Errore mio, scusate tanto…
8 – Individuate la giusta temperatura e garantite il ricambio d’aria alla stanza: quindi mi state dicendo che mi conviene smontare la camera iperbarica che mi ero costruito da solo nei momenti liberi notturni? Mmm… Ci penso eh…
9 – Al bando tutti i rumori in grado di distrarre così come le luci, incluse quelle degli stand by dei dispositivi: quindi, oltre a smontare qualunque apparecchio elettronico in stanza, devo soltanto uccidere il cane dei vicini, insonnia2uccidere anche un paio di loro, bloccare il traffico di tutte le strade adiacenti a casa mia, ed inibire lo spazio aereo nella zona. Me pare una cosa fattibile si…
10 – Il letto è per dormire e fare sesso: evitate di utilizzarlo per lavorare o passarci le giornate: tana per Capitan Ovvio, questa l’ha scritta per forza lui, si riconosce lo stile.

Pensate la cosa sia finita qui? Assolutamente no, perché nel testo si bullano di aver già dato precedentemente ben “11 trucchi 11” per “non svegliarsi la mattina con le ossa rotte”. A parte il fatto che il problema non è tanto svegliarsi la mattina quanto dormire la notte, ma mi spiegate a cosa servono sti consigli per non soffrire di insonnia?

1 – Sapere perché svegliarsi: io ho bisogno de na ragione pe rimané a letto!! Che una volta che mi alzo non so cosa fare prima!
2 – Cercate di conoscere il vostro orologio biologico: l’ho invitato a cena un paio di volte, ma ha sempre rifiutato…
3 – Provate la melatonina: ok, suggerite la melatonina per poi dire “Ma non funziona sempre ed è bene consultarsi con uno specialista del sonno”, e allora “che ve lo dico a fare”?
4 – Tenete un diario ed analizzatelo ogni settimana: così, non dormirete lo stesso, ma almeno avrete un conto preciso di quante ore di sonno avete perso per la ragione sbagliata.
5 – Spegnete tutto: ma proprio tutto eh?! Compreso il cane, il figlio piccolo che piange, il frigorifero in cucina, le persone e le auto che passano sotto casa (vedi lista precedente al punto 9).
6 – Ripensare le mattine: cioé… riorganizzare gli impegni della mattina mi aiuta a dormire la notte? C’è qualcosa di empirico che forse mi sfugge? No perché è come dire che fare bene plin plin la mattina mi aiuta a bere meglio la sera prima…
7 – Riorganizzate gli impegni del pomeriggio: aridaje… Ma in pratica nella vostra giornata non fate praticamente niente? Riposate, riorganizzate gli impegni… Io a pomeriggio lavoro, l’unica cosa che posso riorganizzare è l’ordine delle bestemmie che posso tirar giù durante la giornata (ed a volte neanche quello per colpa del regolamento aziendale).
8 – Non sottovalutate un consulto specialistico: strano, ma è esattamente quello che stavo per consigliare a voi.
9 – La sveglia va piazzata lontano: eh si, perché il mio problema è proprio che la sveglia non la sento… Infatti, quando suona svegliando tutto il vicinato, io sono già in un’altra stanza da un paio d’ore, che cerco di perdere tempo prima di andare al lavoro.
10 – Rispettate i ritmi del weekend: e questo già lo faccio, infatti non dormo manco quando so di potermi alzare tardi, così è par condicio ed i giorni infrasettimanali non se possono lamentà…
11 – La luce non serve la sera, piuttosto al mattino: ho visto così tante albe da non poterne tenere più il conto, ed il mio orologio biologico sta sempre con un fuso orario tutto suo, ovvero a cazzo de cane.

Le app suggerite manco le passo in rassegna, perché se si consiglia di “spegnere tutto” e staccarsi da qualsiasi apparecchio almeno un’ora prima di andare a dormire, non mi pare coerente lasciare acceso il cell o il tablet per usare un’app. Già così la cosa risulta un po’ contraddittoria e sospetta, ma se poi si nota che quasi tutte le app suggerite sono a pagamento, si sente un po’ puzza di pubblicità.
Ora che mi sono sfogato, sono sicuro e tranquillo che stanotte non dormirò ugualmente, ma almeno spero di aver sottolineato e fatto intendere in maniera cristallina, che quelli che come me la notte dormono poco per svariati motivi, sono un po’ come il cavaliere nero del racconto reso famoso da Gigi Proietti (o dai film di Pierino, dipende da dove lo avete visto prima), e consapevoli che questi individui sono capaci di piantarvi un casino come quello qui sopra, bisogna tenere sempre in mente la morale della cosa, ovvero che “al cavajere nero nu je dovete romper…” Buona visione…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...