Ci sono cose che non capisco… #2

Non ce la faccio, è più forte di me, ma ci sono sempre più cose che non capisco nonostante tutti gli sforzi.

Posso capire che tu, mentre la gente normale lavora, non c’hai un cazzo da fare e devi occupare la giornata.

Posso capire che tu, di lavorare non ne hai voglia, ma che in qualche modo devi mangiare pure tu (e diciamo solo mangiare).

Quello che non capisco però, è perché, con tutto quello che puoi fare, hai scelto di provare a fregare la povera gente onesta.

Quella gente che ha lavorato per una vita intera per non far mancare nulla alla propria famiglia.

Quella gente che ha lavorato per una vita intera per pagare le cure mediche di malattie che non poteva permettersi.

Quella gente che ha lavorato per una vita intera per risolvere i problemi dei figli.

Quella gente che ha lavorato per una vita intera, ed ora è costretta a tirare avanti con quel poco che gli passa lo stato.

La stessa gente che ha lavorato per una vita intera per dare un’istruzione ai propri figli, che poi sono andati via senza nemmeno dire grazie.

La stessa gente che ha lavorato per una vita intera, e che per colpa del destino avverso si ritrova ora ugualmente senza niente.

La stessa gente che ha lavorato per una vita intera, che adesso non arriva a fine mese, ma che se il cassiere del supermercato sbaglia a dagli il resto, torna indietro per restituirglielo.

La stessa gente che ha lavorato per una vita intera onestamente, e che preferisce cento volte fare la fame, piuttosto che andare a rubare un tozzo di pane.

E tu, ti arroghi il diritto di prendere in giro queste persone. Sfrutti la loro solitudine, oppure credi siano stupidi solo perché sono un po’ più in là con gli anni. Ma fosse solo questo… La tua sola presenza porta scompiglio nelle povere vite di queste persone. Perché dal giorno in cui le incontri le fai vivere nella paura. Nel timore. Nel terrore. Che un giorno non lontano possa bussare alla loro porta un’altra te. A te non importa, magari pensi pure di non fare nulla di male…

Beh, cara la mia furbacchiona, forse c’è un piccolo particolare insignificante che stai tralasciando. Prima o poi, diventerai anziana anche tu…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...