Gamer’s Diaries: PixelJunk Shooter Ultimate

Giorno 1

Ed è arrivato il nuovo aggiornamento del Psn Plus (o meglio, era arrivato, visto che è passato un mese), e che per la gioia di tutti ha portato un bel po’ di titoli (anche se non tutti proprio soddisfacenti ecco). Tra questi, PixelJunk Shooter Ultimate, in versione sia per Ps4 che per Ps Vita. Mi piacciono gli shooter, di solito, anche quelli un pochino particolari come questo qui. E’ simpatico, esteticamente carino, con controlli non troppo complessi, con dinamiche di facile apprendimento, ma soprattutto: è gratis (almeno per chi ha sottoscritto un abbonamento Plus al servizio online di Sony).


Giorno 3

Di per sé il titolo non è difficile, è il dover stare dietro a tutte le cose di contorno il problema. Scienziati, operai, tesori, passaggi segreti. Certo aggiungono un po’ più di sfida alle normali azioni quotidiane di una piccola navicella spaziale, che altro non desidera se non qualcosa in più da portarsi a presso mentre attraversa vulcani, caverne ghiacciate e le interiore di un non specificato mostro alieno. pj1La difficoltà chiaramente aumenta con il proseguire dei livelli, che per la cronaca sono sei capitoli di cinque stage ciascuno, ognuno dei quali poi si suddivide in ulteriori cinque livelli. Indubbiamente, completare PixelJunk Shooter Ultimate richiederà un pochino di tempo, e forse, anche non poche imprecazioni random in alcuni punti…

Giorno 4

L’aspetto colorato e simpatico che può avere il gioco, è una trappola, non fidatevi. Perché con questa estetica accattivante fa finta di essere un gioco tranquillo, ma in realtà farà uscire la bestia che è in voi. Che sia per una zona segrete persa o uno scienziato ucciso per sbaglio, prima o poi sarete costretti a ripetere uno stage da capo, e puntualmente sarà quello che avrete odiato di più fino a quel momento. Non oso pensare cosa possa essere l’online, che di certo non toccherò prima di aver terminato tutto il single player.

Giorno 8

No vabbé, è un delirio bello e buono. La parte che più darà noia del gioco, sono ovviamente i boss, vuoi perché serve un lasso di tempo necessario a capire come farli fuori, vuoi perché a volte sono così stronzi da colpirti di striscio, senza possibilità di schivare il colpo, e con la rotazione che decide di non funzionare. Non so da quante ore sono fermo al boss finale, che sta pensando bene di spruzzare così tanto liquido magnetico da riempire lo schermo, rendendomi così impossibile anche il solo spostarmi di due millimetri. E non è neanche l’ultima fase del combattimento…


Giorno 9

Ok, prendiamola con filosofia… Per ben due volte il boss finale è riuscito a colpirmi proprio quando gli ho inferto l’ultimo colpo. Fin qui niente di male, se non fosse che l’ultima volta che è successo, il gioco si è bloccato, costringendomi a riavviarlo tornando alla dash della console. Il
problema non sarebbe nemmeno molto grave, se non fosse che per colpa di questo giochetto, il sistema ha perso pj3il salvataggio che mi collocava all’ultimo livello dell’ultimo stage dell’ultimo capitolo… Mi sto innervosendo…

Giorno 9 #2

E’ morto. Incredibilmente è morto. Dopo innumerevoli tentativi, il boss finale è schiattato portandosi via tutte le mie maledizioni, e lasciandomi ovviamente ben 5 trofei legati al completamento dei vari collezionabili citati prima (l’attimo di panico infatti è stato molto doloroso). Non meno disturbate anche il livello bonus che si può sbloccare raccogliendo tutti i tesori. Qui si lascia indietro il gameplay visto fino ad ora, per passare ad un più classico shooter a scorrimento laterale, che possiamo definire gradevole come il piccolo cameo alla Space Invaders che si può giocare durante il boss tartaruga. Ho approfittato del livello bonus per testare il salvataggio dei video da PS4, appena deciderò di buttare il gioco, magari provo pure a fare qualcosina con lo Share Factory, e vediamo cosa ne esce fuori…

Giorno 11

Avevo provato la parte online appena terminato il single player, ma i tentativi di far funzionare il giochetto del cross-play tra Ps4 e Ps Vita era meramente fallito lasciandomi con una sola vittoria ed innumerevoli tentativi di connessione falliti. Ieri invece, la fortuna mi ha arriso, merito anche del supporto di un amico (il Bazzu) e dell’intervento di una giocatrice casuale incontrata durante la sessione (Lady Croft). Grazie a loro la deprimente parte legata al multiplayer online del gioco si è conclusa felicemente con un bel trofeo di platino, ma ciò non toglie che ha un gestione oggettivamente pessima. Il matchmaking se ne va spesso a “pene di segugio”, il lag è sempre dietro l’angolo, ed il gameplay perde molto rispetto rispetto alla controparte in singolo. In pratica, a non implementarlo, non ne avrei sentito minimamente la mancanza…

pj2

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...