No Man’s Sky – Come fare milioni di Unità col minimo sforzo

Il titolo di Hello Games è già da qualche giorno nelle console e sui pc di moltissima gente sparsa per il mondo, che ormai sta esplorando senza sosta l’universo di gioco.

Quello che si è compreso fin da subito è che No Man’s Sky è un titolo che basa le proprie meccaniche sull’esplorazione, sul recupero delle risorse e di conseguenza sul crafting. Il problema di queste meccaniche però sorge quando si ha un necessario bisogno di oggetti o materiali particolarmente rari e costosi, di cui non conosciamo ancora la “ricetta” di creazione, e che quindi dobbiamo per forza di cose acquistare nei vari terminali. Per dirlo in parole povere: servono i soldi!

Stesso discorso per quel che riguarda le attrezzature del nostro protagonista, l’exotuta non ha mai spazio sufficiente per le cose vogliamo raccogliere in giro, il multi-tool può sempre necessitare di una nuova tecnologia appena scoperta, e la nostra navetta spaziale ha sempre bisogno di una stiva più grande. Ogni upgrade degli slot dell’exotuta, o ogni nuovo multi-tool costano sempre un numero crescente di Unità, la moneta di gioco, ma il vero salasso arriva quando si vuole avere una navicella con molto spazio di carico. Quelle migliori possono anche superare facilmente i 20 milioni di Unità, e mettere da parte una cifra simile potrebbe non sembrare tanto semplice.

Con un po’ d’ingegno però il modo di mettersi in tasca un po’ di soldi extra viene sempre fuori… Si dice che la pubblicità è l’anima del commercio, ma in verità l’anima del commercio è sapere di cosa ha bisogno la gente, o in questo caso gli alieni…

Nei giorni scorsi sono venuti fuori molti metodi per racimolare velocemente Unità, ma la via più semplice resta quella “del commerciare con i commercianti”.

Prendete armi e bagagli e spostatevi con la vostra navicella sulla stazione spaziale presente nel vostro sistema solare (ne troverete sempre una in ogni sistema), parcheggiate la navetta e controllate il terminale di commercio galattico che troverete nella stanza dopo le solite scale. Accedete al terminale e controllate quali oggetti in questa stazione sono considerati preziosi (sono quelli che riportano una stella gialla in corrispondenza del nome). Fate particolarmente attenzione ai Risonatori Dinamici, questi qui:

Se dove vi trovate i Risonatori sono considerati preziosi, saprete già dove andare a venderli una volta che ne avrete recuperati un po’, altrimenti acquistate tutti quelli disponibili e tornate nell’hangar.

Attendete l’arrivo di qualche navicella, e parlate con il rispettivo pilota. Anche qui, acquistate tutti i Risonatori in suo possesso se sono considerati normali oggetti da commerciare, altrimenti vendetegli direttamente i vostri e cominciate a mettere da parte un po’ di risparmi. Potete ripetere queste operazioni quasi all’infinito, ma tenete conto che il numero di individui che gira nella stazione non è altissimo, e dopo un po’ il numero dei materiali comincia a diminuire, in quel caso vi conviene spostarvi nel sistema solare successivo, raggiungere la stazione spaziale e ricominciare il giro.

La compravendita è un’operazione che può essere fatta anche con altri tipi di oggetti, come per esempio i materiali più rari o le reliquie di razza come il Pugnale Vy’keen o il Portafortuna Gek, ma sono cose che hanno una diffusione nettamente minore rispetto ai Risonatori, e che quindi potrebbero farvi perdere più tempo del dovuto. Stessa cosa per quello che riguarda le materie prime, che anche se possono essere rivendute praticamente al doppio del prezzo di acquisto, nei luoghi di scambio girano in quantità esigue, e richiedono quindi troppo tempo per essere raccolte in degne quantità da giustificarne la fatica.

Nel video che troverete in fondo, potrete osservare nella pratica come comprare e rivendere Risonatori possa portare in brevissimo tempo a grossi guadagni. Nello specifico vedrete come in poco più di cinque minuti io sia riuscito a passare da 15.673.328 di unità, a 16.256.688, ovvero con un guadagno netto di 583.360 unità, circa 100k al minuto o giù di lì. Chiaramente, è possibile che in qualche stazione non siano presenti commercianti/piloti a cui vendere decentemente i Risonatori, ma per ovviare è sufficiente spostarsi nel sistema solare successivo fino a trovarne qualcuno pronto a riempirvi di soldi per il vostro carico.

NMS_guadagni

L’unica cosa che dovrete ricordare, è quella di entrare ed uscire dalla vostra navicella di tanto in tanto, in modo da rinnovare il punto di salvataggio della partita, ed evitare che un errore improvviso dell’applicazione vi mandi all’aria la fortuna che vi siete appena messi in tasca. A seguire il video precedentemente citato con annesse note esplicative, buona visione e buona esplorazione spaziale, che spero sia più gradevole ora che non siete più poveri… 😀

Nel caso non abbiate ancora acquistato No Man’s Sky, vi ricordo che potete trovarlo online ai seguenti indirizzi web:

Annunci

Un commento su “No Man’s Sky – Come fare milioni di Unità col minimo sforzo

  1. Pingback: PlayStationZone: LEGO Star Wars: Il Risveglio della Forza – Recensione | The Demon's RPG

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...