Il 9 settembre è stato un giorno bellissimamente triste

Il 9 settembre 2016.
E’ stato un giorno che è partito malissimo, che poi è proseguito benissimo e che poco dopo è andato ancora meglio, superandosi nuovamente subito dopo, per poi crollare prima nel peggio e più tardi nel peggio ancora. So che alla fine non ho detto praticamente nulla, ma i risultati di oggi si vedranno solo nei prossimi giorni… Please wait…
Siccome però di questa giornata credo di averne abbastanza, mi sa che per oggi chiudo i battenti e mi metto a guardare un film, sperando che quella di domani vada come deve andare senza rompere zebedei vari, soprattutto perché mi aspettano un sacco di cose da fare, e mirabolanti avventure attendono degli ignari giocatori di D&D che nel pomeriggio dovrebbero passare per caso dalle zone di Karameikos…
Annunci

Una Dimora tra Cielo e Mare

Quando il Master chiama, subitaneo rispondo, e per chi se lo stesse chiedendo, sì, questa è pubblicità pura e semplice (ah… cosa non si fa per qualche milione di punti esperienza ed una cassa piena di oggetti magici da paladino…).

Ma veniamo subito al dunque, Dimora tra Cielo e Terra è il nome del piccolo B&B che il mio secolare Master di D&D ha aperto da questa estate. Che poi piccolo si fa per dire eh…

Si tratta di una villa a poca distanza dal mare nei pressi di Marina di Mancaversa (LE), chiaramente in Puglia, aka piena Terronia, e più precisamente qui (cliccate sulla foto per aprire la mappa completa):

mappa

E’ a circa 44km da Lecce e ad altrettanti da Otranto, Gallipoli invece è molto più vicino, circa 11km. Può ospitare fino a 6 persone, suddivise in due stanza contenenti ognuna un letto matrimoniale ed uno singolo. Gli animali sono bene accetti e soggiornano gratis senza ulteriori supplementi. Oltre alle due camere da letto, è presente il soggiorno, la sala da pranzo, la cucina ed ovviamente il bagno. Un ampio spazio recintato intorno all’abitazione consente di poter parcheggiare comodamente le proprie autovetture, ed è attrezzato sul retro per poter mangiare all’aria aperta con annesso barbecue. Nel caso di presenza di cuccioli di uomo, sono a disposizione seggiole, culla ed eventuale lettino a misura di bambino. La cucina è completamente attrezzata, ivi compresa di la macchina da caffè, forno, piano cottura, utensili da cucina e frigorifero. Le camere da letto sono provviste di armadio/guardaroba, ed il bagno è già rifornito di asciugamani, prodotti da bagno, asciugacapelli e carta igienica. Tali “servizi” includono ovviamente anche il bidet, che diciamolo, non è che qua siamo dei barbari eh…

dimora-2

Il soggiorno è stato appositamente costruito intorno al divano formato famiglia lì presente, che sarà un’ottima postazione per guardare la tv a schermo piatto posta vicino la parete di fronte. Sala da pranzo con annesso tavolo (ovviamente) e camino. Nel caso ci fosse bisogno di lavare, stendere e stirare degli indumenti, sono presenti tutti gli occorrenti necessari, quindi lavatrice, stendino, asse e ferro da stiro (per la lavandaia, sfortunatamente dovrete provvedere voi, la casa non fornisce). Chiaramente, la struttura si estende su un unico piano, e come dicevo prima, siete vicinissimi al mare, nel senso che volendo ci potete andare tranquillamente a piedi.

Per concludere, vi ricordi che la Dimora tra Cielo e Mare è sita in Via Pugnochiuso 51, 73057 Marina di Mancaversa (LE), e che le eventuali prenotazioni sono aperte e disponibili direttamente su Booking.com, il famoso portale che vi aiuta a trovare alberghi, hotel e B&B in tutte la parti del mondo (pure in Terronia!!!). L’indirizzo diretto alla pagina della Dimora tra Cielo e Mare è il seguente, abusatene:

Booking.com – Dimora tra Cielo e Mare

Nel caso, dite che vi manda il Paladino 😀 che magari uno sconticino vi viene fuori 😛

PS: per la cronaca, Marina di Mancaversa è questa qui sotto… almeno in parte…

mancaversadeicavalli

Lodate il Master. Apprezzate il Master, e diffondetene il verbo ed il complemento oggetto…

Come dicevo l’altro giorno (QUI), Febbraio è il mese in cui dimostrare il nostro apprezzamento al Dungeon Master, colui che ci allieta con le sue storie nelle nostre amatissime sessioni e campagne di D&D. Nel punto 5, veniva suggerito di inviare le migliori frasi dei propri Master su outofcontextdnd.tumblr.com. Ieri quindi, dopo la tempistica necessaria alla moderazione, è finalmente andato online il quote del nostro Padron Magnus… 😛 (che tra like e reblog sembra aver riscosso già un discreto successo). In calce un piccolo screen, ma per vederlo live, il link è questo qui:

http://outofcontextdnd.tumblr.com/post/110473581365/as-my-dungeon-master-always-says-the-vampires


vampires

D&D: Febbraio, un mese per dimostrare che apprezzate il vostro Master…

Apprendo da un articolo pubblicato da Tara Theoharis sul sito ufficiale D&D Wizards (QUI), che Febbraio è diventato ufficialmente il mese in cui dimostrare al proprio (Dungeon) Master l’apprezzamento che gli spetta… Giustamente, secondo le parole di Tara, tutti i nostri Master lavorano duramente per inventare delle campagne epiche e divertenti, ed è giusto quindi per noi umili giocatori ringraziarli in qualche modo… Tara suggerisce quindi 28 modi per dimostrare il proprio apprezzamento al rispettivo Master, probabilmente uno per ogni giorno del mese, ma bisogno sempre vedere quanti di questi possono essere effettivamente realizzati dalla Compagnia degli Orfani… 😛

1) Offrite la vostra casa per ospitare la prossima sessione di gioco.
Conoscendo il mio Master, rifiuterebbe perché a spostarsi dalla sua dimora un po’ je pesa il culo…

2) Create una colonna sonora adatta per la campagna che state giocando.
Fattibile, ma non siamo abituati a giocare con il sottofondo musicale. Non se la cagherebbe nessuno…

3) Preparategli dei “tartufi Palle di Fuoco” (QUI la ricetta di Tara).
Apprezzabili sicuramente, ma è un po’ complicato recuperare tutti gli ingredienti necessari da queste parti.

4) Pagate la pizza al vostro Master dividendo la spesa.
Si potrebbe fare, anche se la divisione è un po’ complicata visto il sistema di spesa che abbiamo noi… Al massimo famo na volta pe uno… (si, siamo strani, lo so, nu me ce fate pensà…)

5) Inviate le migliori frasi dei vostri Master su outofcontextdnd.tumblr.com.
Fatto! 😀 In attesa di moderazione… 😛

6) Regalategli una miniatura dipinta a mano di uno dei più importanti PNG della campagna.
Le mie capacità artistiche non sono ad un livello tale da riuscire a dipingere una statuetta senza farla esplodere…

7) Fate in modo che il Master abbia sempre il bicchiere pieno, indipendentemente se beve acqua, caffè o altre bevande.
Il mio posto a sedere non è tra quelli strettamente vicini al suo, ma si può fare, demanderò la cosa ad Ilaruam o ElBakett

8) Raccomandate il vostro Master per la D&D Adventurer’s League nei negozi in cui vi servite.
Sfortunatamente non mi pare ci siano negozi o posti nelle vicinanze in cui ci sia la possibilità di partecipare alla D&D Adventurer’s League, siamo pure sempre in Terronia…

9) Immortalate la storia della vostra campagna in GameTales.
Non so quanto possa far piacere al mio Master, ma sarebbe una cosa piuttosto lunga (se ho capito bene come funziona la cosa). Vedremo.

10) Mettetevi d’accordo in segreto con gli altri giocatori, e fate in modo di arrivare alla sessione successiva tutti vestiti come i propri personaggi.
L’abbiamo fatto (più o meno), tanto tempo fa. E visto il periodo in cui bene o male siamo tutti, è piuttosto infattibile, soprattutto per chi indossa pesanti armature.

11) Portate al Master una bottiglia di vino con un’etichetta personalizzata a seconda della vostra campagna. L’etichetta deve essere ovviamente fatta da voi, e QUI trovate alcuni template da cui poter partire.
Probabilmente andrebbe meglio una bottiglia di Coca Cola piuttosto che una di vino, ma resta una cosa fattibile. Ci penso e m’ingegno…

12) Condividete una cosa fantastica fatta dal vostro Master in DnD subreddit.
Stessa situazione della proposta numero 9. Vedremo, e se non vedRemo, vedRomolo…

13) Preparate un Stufato da Taverna per il Master e gli altri giocatori. (QUI la ricetta di Tara)
Interessante. Molto. Ma richiede molto tempo per essere preparato, e visto le veloci defezioni e rinvii delle nostre sessioni, non mi pare proprio il caso…

14) Condividete un filmato della vostra epica campagna (o le divertenti voci dei PNG del Master) su Vine o Instagram.
Su Vine non prometto nulla, ma su Instagram se ne può parlare, anche se si deve aspettare la prossima sessione ovviamente.

15) Twittate l’apprezzamento per il vostro Master usando #DnDDMA.
E che ci vuole?! Per così poco?! 😀

Tweet

16) Siete artisticamente portati? Proponetevi per disegnare/dipingere i personaggi o una mappa. Non siete dei bravi artisti? Trovate un amico talentuoso nel campo e commissionategli il lavoro.
Come detto prima, sono pessimo in questo campo, ma pe fa na cosa per bene si dovrebbe proprio fare una commission seria a qualcuno bravo… Ho i nomi, ho le idee, mo vediamo se troviamo pure i fondi…

17) Mandategli un biglietto di ringraziamento per la fantastica sessione, e fategli sapere cosa vi ha impressionato: gli enigmi che aveva scritto, o se ha riso per tutto il tempo, o come i mostri era perfettamente selezionati per avere uno scontro difficile ma non completamente letale.
Conoscendolo la prenderebbe come una presa in giro, non tanto per come è lui, ma per quanto siamo cazzoni noi giocatori, che difficilmente gli diciamo qualcosa di serio…

18) Comprate dei biglietti per qualche immenente fiera o manifestazione dedicata ai giochi e portateci il vostro Master.
In terronia di ste cose sfortunatamente non ne abbiamo… -.-” Nu se po fa…

19) Proponete di registrare la sessione successiva e crearne un podcast o un video.
Questa potrebbe fare scopa con la storia di Instagram di prima, e potrei approfittare per testare la videocamera tattica che ho a casa da qualche giorno… Muwahahahhahahahah…

20) Scrivete un’ode al vostro Master sulla pagina ufficiale su Facebook di Dungeons & Dragons.
Meh… Un’ode mi sembra un po’ eccessiva, specie se si deve fare in inglese… Accontentiamoci del Tweet di prima ok?!

21) Iscrivete il vostro Master ad una sessione di Dungeons and Dragons Online e giocate con lui.
Ehm… si… e poi il passo successivo qual’è? Mandarsi dei Whatsapp a mezzo metro di distanza? Ok, questo lo facciamo già tutti, ho sbagliato esempio… In ogni caso io non gioco su PC, e lui deve smettere, abbiate pazienza…

22) Realizzate una fusciacca, una corona, una tunica, o qualsiasi altro accessorio per il vostro Master, che stia a significare che è il migliore del mondo. Ovviamente obbligatelo ad indossarlo ad ogni sessione.
Una tiara… ElBakett, se mi stai ascoltando, sai cosa fare…

23) Costruite al Master una torre per i dadi.
Questa idea non è per niente male, j’adore, e così evitiamo pure che l’elfo ranger/druido/transgender non dissemini la stanza di dadi non suoi…

24) Realizzate una “pump up playlist” per preparare al meglio in vostro Master in vista della prossima sessione.
Più che una playlist per dargli la carica, sarebbe meglio un vaccino contro le cazzate che spariamo… Peccato non sia ancora in commercio…

25) Portate un regalo al vostro Master, ma fate in modo che debba risolvere un enigma simile ad uno che vi ha proposto all’interno della campagna prima di poterlo ricevere.
Questo fa la combo con la torre per i dadi, ora devo solo riuscire a trovare un cristallo largo 40 cm ed un golem di pietra…

26) Realizzate uno scrapbook del vostro personaggio, con appunti, disegni, annotazioni per ogni giorno di avventura, includendo persone, posti e mostri che avete incontrato. Datelo al vostro Master alla fine della campagna.
Ehm… Un po’ troppo sbattimento, e la vedo dura ricordare tutto quello che è successo fin dall’inizio dei tempi… Facciamo che il mio PG non sa scrivere e disegnare ok? 😀

27) Realizzate un sacca per i dadi con fantasie e colori che piacciono al vostro Master.
Ce l’ha già… Ed io più in là della sacchetta data in omaggio col Pampero non posso andare…

28) Proponete al vostro Master la prossima campagna, in modo da dargli la possibilità di giocare.
Il bieco rimpiazzo? Il bieco rimpiazzo del bieco rimpiazzo? Il bieco rimpiazzo del bieco rimpiazzo del bieco rimpiazzo? Parliamone…

Vediamo quanti dei suggerimenti considerati fattibili arriveranno a compimento, ma soprattutto quante riusciranno a fare breccia nel nostro Master, e nel frattempo, per concludere, ringrazio l’autrice dell’articolo Tara Theoharis per i suggerimenti, le idee, e gli spunti che ha suggerito. Se volete sapere qualcosa di più su di lei, seguitela tranquillamente sul suo blog: Geeky Hostess, ci troverete tante cose belle ed interessanti. Ovviamente però, mi aspetto che a breve, dopo il mese dedicato all’apprezzamento per il Master, ci sia quanto prima anche il mese per l’apprezzamento dei Paladini

Looper

Che a guardarlo non è proprio un brutto film, è solo strano, e ti lascia in bocca quel sapore di quando non capisci se una cosa ti piace o meno. L’idea di fondo onestamente c’è, e non sembra neppure male se vogliamo essere proprio sinceri… Il protagonista, si trova in un momento dell’umanità in cui i viaggi nel tempo non sono ancora stati inventati, ma che saranno realtà dopo circa trent’anni. Alcune persone nel frattempo, hanno già cominciato a sviluppare della capacità psico-cinetiche, e tutto sommato la vita scorre all’incirca come la conosciamo oggi.

Bruce Willis in LooperIl problema vero e proprio infatti, non è qui, è nel futuro. Di pari passo alla tecnologia infatti, tutto si è evoluto, anche le leggi e le capacità tecniche della polizia e della giustizia (NdR: non dimenticate che è un film eh…). Di conseguenza, per i poveri criminali è un vero inferno, specie se non c’è nessun modo per liberarsi “legalmente” di un cadavere. Ma se hai a disposizione una macchina del tempo, la soluzione non è poi così complessa, ed è così infatti che nascono i Loopers, persone del passato a cui mandare l’individuo “scomodo”, e che penseranno ad eliminarlo ed a farlo sparire senza lasciare la minima traccia. Killer a pagamento 2.0 in pratica, ma anche qui, come tutte le cose, prima o poi c’è qualcuno che manda a monte il sistema, ed in un cerchio che basa tutto il suo business sui viaggi nel tempo, non ci vuole poi molto…

Il problema però è probabilmente nella storia stessa, perché alcuni punti sono poco chiari o poco “spiegabili”. Certo il discorso viaggi nel tempo, futuro alternativo etc., è stato sempre un qualcosa di abbastanza delicato, e spiegare il “giro” principale del film spoilererebbe praticamente tutta la trama. Non che il finale sia qualcosa di inaspettato eh, se ne intuisce l’entità con larghissimo anticipo, ma si tende ad avere sempre un’ultima speranza, vana, che le cose fluiscano nel modo che non conosciamo…

La cosa più inutile che ancora non mi spiego, è perché Bruce Willis spara alla vetro di destra di una finestra per poi gettarsi sul sinistro per uscire dal locale, ma mi ha ricordato la scena madre del chierico rosso, successore di Rael ed antenato (putativo) dell’attuale maga del mio party a D&D.

L’inquisitore: scendo le scale correndo, raggiungo l’ingresso della casa, prendo una sedia, la getto sulla finestra per romperla e mi catafotto fuori armi in pugno!!
Master (io): ok (rispondo leggermente sorpreso).
Il nanico guerriero: scendo anch’io velocemente. La porta?
Master (io): è spalancata. Non l’avete chiusa quando siete entrati…

Morale della favola: carino, guardabile, ma non fatevi troppe domande durante e dopo la visione, non ne vale la pena. Ma soprattutto, se potete, giocare a D&D che è meglio… (No, non sono in astinenza da gdr, per nulla proprio…)

looper1