Papa Roach – Face everything and rise

La scorsa notte è stata una di quelle che definire pessime non rende appieno l’idea, ma è comunque sulla buona strada. Mi sono svegliato più volte ed ho fatto sogni strani che per certi versi avrei preferito evitare. Ho sognato per l’ennesima volta una persona importante del mio passato, e già questa è una cosa sbagliata, ma il problema vero è quando fai dei bei sogni, e preso dall’euforia ti fai trasportare dalle emozioni e pensi “è incredibile, sembra quasi un sogno”. Lì in un attimo arriva la consapevolezza che in effetti quello è veramente un sogno, e capisci che appena aprirai gli occhi tutto svanirà nel nulla. Cerchi di prolungare il tempo di quell’effimero attimo il più possibile, ma ormai il danno è fatto, e ti svegli tornando al buio della camera in cui eri andato a dormire la sera prima. Ed in quel momento, c’è solo una cosa che si può fare…

Continua a leggere

Annunci

Volbeat – Still Counting

Quando su Spotify mi è capitata alle orecchie questa canzone per la prima volta, ammetto che l’unica cosa che mi ha colpito è stata la strofa iniziale. Dei piccoli frammenti di verità e vita quotidiano messi insieme, che alla fine formavano un bellissimo intro. Il resto non mi prendeva più di tanto, e passavo ore ad ascoltare praticamente solo la parte iniziale… Col tempo poi ho imparato ad apprezzare anche il resto, ma il ritornello proprio no… Quello per il momento mi stona ancora… Btw, enjoy.

Continua a leggere

Iron Maiden – If Eternity Should Fail

Lo devo ammettere, mi brucia ancora non essere riuscito ad andare al concerto degli Irons qua ad Assago. Vedere tutti quelli intorno a me verso la metro con addosso le magliette del tour che si muovevano verso il Forum, e sentire Bruce in lontananza che faceva le prove col gruppo, ha reso il mio rientro a casa dall’ufficio molto duro… Mi sa che mi dovrò accontentare di ascoltarli sempre e solo così… Enjoy.

Continua a leggere

A Warrior’s Call – Volbeat

Nonostante io sia quasi certo che le due cose non abbiano niente a che fare, questa canzone mi ricorda per ovvi motivi un vecchio titolo dell’anno 2000, Ready 2 Rumble, uscito all’epoca per un bel po’ di console, tra cui la prima e la seconda PlayStation, ed il bellissimo Dreamcast, di cui ancora non riesco a separarmi…
Ovvio che paragonato ai titoli odierni è più che antidiluviano (leggasi merda), ma ai tempi era piuttosto divertente, e riuscire ad assestare i giusti colpi per far partire appunto il tizio che urlava “Let’s get ready to Rumble!” al supercolpo era quasi uno spasso. Peccato fossi una mezza-pippa… 😦

 

Let’s get ready to rumble!

Feel the fire, he’s entering the ring,
His mindset only knows how to win,
This Danish fighter will break you in two,
You will feel all his power!

The Viking warrior Mikkel Kessler will now brand his name in the back of your head, yeah
You feel the floor again,
Unleashing his hell
You will not even hear the bell
Maybe you’re strong but you don’t stand a chance

Feel the power of a warrior!
Fight, fight, fight, fight!
Let’s get ready to rumble!
Fight, fight, fight, fight!

Breaking your record and breaking your bones,
Born a warrior with a code,
A champion feeding your face with a fist,
You will feel all his power!

The Viking warrior Mikkel Kessler will now brand his name in the back of your head, yeah
You feel the floor again,
Unleashing his hell
You will not even hear the bell
Maybe you’re strong but you don’t stand a chance

Feel the power of a warrior!
Fight, fight, fight, fight!
Let’s get ready to rumble!
Fight, fight, fight, fight!
A gladiator’s left hand hook
Fight, fight, fight, fight!
Feel the pain tomorrow!

Behold here comes the son,
Believe it, he was born to be the chosen one,
The call is for a warrior,
His name will echo on the sea and on the ground

Feel the fire, he’s entering the ring,
His mindset only knows how to win,
This Danish fighter will break you in two,
You will feel all his power!

The Viking warrior Mikkel Kessler will now brand his name in the back of your head, yeah
You feel the floor again,
Unleashing his hell
You will not even hear the bell
Maybe you’re strong, but you don’t stand a chance

Feel the power of a warrior!
Fight, fight, fight, fight!
Let’s get ready to rumble!
Fight, fight, fight, fight!
A gladiator’s left hand hook
Fight, fight, fight, fight!
Feel the pain tomorrow!

Behold here comes the son,
Believe it, he was born to be the chosen one,
The call is for a warrior,
His name will echo on the sea and on the ground

Otherwise – Soldiers

Magari il testo sarà semplice e senza pensieri emozionanti, ma la mattina, quando hai un sacco di cose da fare, riesce a dare una bella carica.

 

It’s time to strap our boots on
This is the perfect day to die
Wipe the blood out of our eyes
In this life there’s no surrender
There’s nothing left for us to do
Find the strength to see this through

We are the ones who will never be broken
With our final breath
We’ll fight to the death
We are soldiers! We are soldiers!

Woah!
We are soldiers!

I stand here right beside you
Tonight we’re fighting for our lives
Let me hear your battle cry
Your battle cry!

We are the ones who will never be broken
With our final breath
We’ll fight to the death
We are soldiers! We are soldiers!

We stand shoulder to shoulder
We stand shoulder to shoulder
We stand shoulder to shoulder
You can’t erase us
You’ll just have to face us

We stand shoulder to shoulder!
We stand shoulder to shoulder!
We stand shoulder to shoulder!
You can’t erase us,
You’ll just have to face us!

We are the ones who will never be broken, (Never be broken)
With our final breath
We’ll fight to the death
We are soldiers! We are soldiers!

We are the ones who will not go unspoken, (Not go unspoken)
No, we will not sleep
We are not sheep
We are soldiers! We are soldiers!
Yeah!

Woah!
We are soldiers!

Woah!
We are soldiers!